PARMARIJE – Il testamento del vecchio padre

C’era una volta un padre, che aveva tre figli maritati; qualche soldino ce l’aveva, e per campare tranquillo, pensò bene

PARMARIJE – Il lupo allontanato da un … peto

Un giorno un contadino cominciò ad arare il suo campo con i buoi aggiogati. Mentr’era là che sudava, si trovò

CANTI POPOLARI – J’era ‘nu jurnu ri ‘nu virnu friddu

J’era ‘nu jurnu ri ‘nu virnu friddu E mi ni java pi Santu Linardu. ‘Na figghja si ni vinija ra

CANTI POPOLARI – Lu privitu

C’è cu ricia ca lu privutu j’è bon’omo. Lu privutu? J’è lu primo malandrino. Si pigghja li figghiole pi la

SCONGIURI – Cura ri zifunu

Anche ad Orsomarso, nel tempo contadino, c’era la credenza che qualcuno avesse il potere di neutralizzare le trombe d’aria, temute

CANTI POPOLARI – Viddi ‘nu giglio vascio a la friscura

Viddi ‘nu giglio vascio a la friscura Chi cuntrattava cu ‘na rosa janca Lu gilglio l’addummannaja: Chi j’è l’amuri? ..

CANTI POPOLARI – E ‘nti ‘nti ‘ntò …

Rit.     E ‘nti ‘nti ‘ntò Nun u ricennu a Mariantò, Ca prima chi sona la chjisa L’ha saputu tuttu u

PARMARIJE – Il fabbro geloso

In un paese viveva un uomo molto geloso. Era fabbro e aveva paura di sposare, in quanto era convintissimo che

DETTI – A l’ande ri Cuppuledda

A l’ande ri Cuppuledda: a matina redda redda, u jurno a botte a botte, a sira cu tre ure ri

CANTI POPOLARI – Alla funtana ru Capumulino

Alla funtana ru Capumulino Crescia ‘na rosa carica r’adduri. La notte la luna scinna e s’abbicina Pi ‘ssi ghjinghji la

Archivi

Categorie