Signora Boldrini, in quale nazione vive?

Boldrini

Laura BoldriniLe dichiarazioni di Beppe Grillo, scomposte e offensive, tendono di nuovo a colpire il Parlamento e quindi la democrazia. Sono dannose per il paese, per la sua immagine all’estero, per chi lavora a rinnovare le istituzioni rendendole più sobrie, efficaci e trasparenti e per gli stessi deputati del gruppo M5S”.

– – – – –
Qualcuno spieghi alla Boldrini che abitiamo in Italia! Un paese che nella classifica della libertà di stampaè collocato dietro Benin, Namibia e Corea del Sud, un paese in cui si fanno leggi ad personam da decenni, un paese che ha praticamente legalizzato la corruzione e l’evasione fiscale, ma in cui rischi grossissimo se ti beccano con uno spinello, un paese in cui si chiede di dimezzare le pene (già ridicole) per il concorso esterno mafioso, un paese che ha fatto distruggere le intercettazioni stato/mafia, un paese che si è visto imporre un capo del governo, anzi, probabilmente almeno due capi di governo da BCE, Bilderberg e Goldman Sachs, un paese che ha visto regalare le proprietà statali a Goldman Sachs e, invece di indagare, ha abbassato lo sguardo e ha fatto finta di niente, un paese che è riuscito a rieleggere gente come Berlusconi così tante volte che c’abbiamo anche perso il conto, un paese che ha svenduto la propria terra a Zio Sam e si è fatto invadere militarmente senza protestare, un paese che in realtà viene gestito da gesuiti, banchieri corrotti e massoni, non da quelle figurine chiamate “politici” che molto spesso non hanno titoli di studio e votano leggi delle quali ignorano i contenuti.
Signora Boldrini, di quale democrazia parla? Della stessa democrazia che si serve di liste bloccate e non fa scegliere gli onorevoli ai cittadini? O da quella che non ci permette di eleggere direttamente il capo dello stato? O di quella legata alla sovranità che abbiamo perso da tempo immemore? Si riferisce alla democrazia di chi è manganellato e ucciso e muore due volte, visto che i propri aguzzini non sono condannati? O alla democrazia che abbiamo splendidamente visto applicata col referendum sull’acquapubblica, che voi politici avete snobbato e continuate sistematicamente a ignorare (per poi regalare le nostre risorse idriche alla Nestlè)? O si riferisce alla democrazia vista in questi giorni a Niscemi, dove state imponendo alla popolazione altre pericolosissime onde elettromagnetiche?
E, quando parla di istituzioni sobrie, a cosa si riferisce? Pensa forse alla sobrietà di un Berlusconi che parla di culone inchiavabili e nipoti di Mubarak o alla sobrietà di un Prodi che promise, con l’entrata in Europa dell’Italia, miracoli e boom economici? Parla della sobrietà di uno stato che regala soldi alle banche e cancella i finanziamenti per le cure dei malati terminali o della sobrietà di uno stato che fa usare ai propri militari pallottole all’uranio impoverito per poi lasciarli morire soli, senza gratificazioni e senza risarcimenti per le famiglie? Ma no, non credo, forse rimuginava sui lacrimogeni lanciati dal ministero durante una recente manifestazione, si respirava davvero aria sobria in quei giorni. E si respira aria sobria, davvero, non sono sarcastico, quando si vanno a controllare i conti dello stato e ci si accorge che le vostre spese militari superano qualsiasi immaginazione e vanno oltre ogni ritegno.
Signora Boldrini, siamo sicuri che con quell’intervento si stia realmente riferendo all’Italia dei nostri giorni… o sta forse pensando all’Ellade dei tempi di Pericle?

Fonti, riferimenti, materiale propedeutico:
Da sulnwo.blogspot.it
Foto web

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie