Orsomarso Bluesorsomarsoblues1@tiscali.it

Signuri mio, ji ca non prego mai…

 

Signuri mio, ji ca non prego mai

mo ‘nnanti a tìa mi voglio ‘nginucchià

ji non ti cerco ‘i mi livà d’i guai,

ma ‘na grazia spiciale maia fa.

 

I cose ca ti stungo a dumannà

faranno assai filici tanta gente.

Saccio ca tutto quanto tu puoi fa,

fammi ‘sta grazia e sungo assai cuntento.

 

L’uva nighira  o janca pozza crisci

‘nta tutto ‘u munno quanto è gruosso e granno;

pure ‘nti petri l’averisi fa atticchisce

e maturà parecchie vote a l’anno.

 

Fa pure, o mio Signore, ch’ogni vigna

ci pozza arraricà cuma ‘a gramigna.

Sia gruosso cum’a n’uovo ogni cuoccio

e ‘nu grappolo stracarricà ‘nu ciuccio.

 

Manna ‘ntu munno nu cumandamento:

sulu cu l’uva ‘u vino s’adda fa!

E chiù sincera fussa tutt’ a gente

ch’ogni ‘mbriaco dice a virità.

 

Si po’ di vino fussi chino u mare

subito mi facera marinaro.

E si si rivutera a varca mia,

murera ‘mbriaco ringrazienno a Tìa.

 

Pirciò quanno ch’arriva  ssu mumento

ci vulera lassa na numminata.

Di mia putèra dice tutta a gente:

jinto a ‘nu mare ‘i vino s’è annicato.

 

Non purtate né juri né lamienti,

ma curuno i buttiglie e di bicchieri

‘ntricciati cu viticci e cu sarmienti,

e buttigliuni a mo’ di cannilieri.

 

Non m’ana cruvicà ‘ntu campusanto,

ma ‘mienzo a dui filari d’adduraca.

Ci voglio gente allegra e niente chianto,

ca ‘i lacrime su perse. Vi ci abbaca!

 

Pi cascia non pigliate nu tavuto,,

ma m’ata mitti ‘nta ‘na vutta ‘i vino.

Non vi scurdate di ci lassa ‘u ‘muto

e ‘nu bellu variliro pi cuscino.

 

Nu previto ca brillo d’a matina

adda vinì cu tutti quanti ‘amici:

niente acqua santa, ma ‘nta ‘na cantina

cu l’acqua vite m’adda binidice.

 

Po’ chilli ca mi vono sta vicino

né cannile né lampe ana truvà,

ma ‘ognuno ‘i loro ‘na cannata ‘i vino,

e sempe ‘i mia si vono ricurdà.

 

Grazie Signu’, mo ji t’aggiu prigato

e sungo certo ca mi fai cuntento

e pure si spisso m’aggiu ‘mbriacato

mai aggiu perso ‘u core e ‘u sintimènto.

 

Da “Scalea per voi”, di A. Cotrone, Pegaso edizioni

Foto RETE

 

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie