Orsomarso Bluesorsomarsoblues1@tiscali.it

Se nei sogni compare la volpe

 

 

La volpe nei sogni esprime significati sfaccettati e complessi legati all’astuzia e all’istinto naturale. Una scaltrezza, abilità ed un cavarsela in ogni situazione che contrastano con l’istintualità più rozza di altri animali selvatici nei sogni, e che rendono la sua energia simbolica una grande alleata per il sognatore.

Il significato della volpe nei sogni può infatti indicare la necessità di sapersi destreggiare nella vita sociale, e di essere svegli, intelligenti e scaltri negli ambienti e nelle situazioni che lo richiedono, per riuscire a difendersi dalle furbizie ed invidie altrui.

Il simbolismo della volpe affonda nel passato e, soprattutto in oriente, ha grande importanza. In Cina la volpe è una presenza negativa, infida e traditrice da cui è necessario proteggersi. In Giappone, la negatività è attenuata, perchè la volpe è uno spirito della natura compagna indissolubile della Dea Inari, che sovrintende all’abbondanza ed alla prosperità. Le statue delle volpi sacre sono numerose nei templi shintoisti dedicati ad Inari, e vengono rappresentate con le fauci che stringono una chiave, simbolo dell’accesso ai granai del riso, oppure una palla, simbolo del nutrimento.

Ma sia in Giappone che in Cina, lo spirito della volpe può impossessarsi della volontà dell’uomo, complice il trasformismo che è parte delle sue qualità simboliche. Chi non ricorda il primo episodio del film Sogni di Kurosawa, in cui al piccolo protagonista viene proibito di uscire di casa per non imbattersi nei matrimoni delle Kitsune,” (le volpi) ed incorrere nelle loro ire? Le Kitsune sono magiche, ma permalose e vendicative, ed hanno il potere di trasformarsi in essere umano e manipolarlo, oltre a penetrare nei sogni e nelle fantasie, rendendole tangibili quanto la realtà.

L’abbondanza di racconti e di significati attribuiti alle volpi, ci fanno capire come questo animale abbia inciso nell’immaginazione collettiva. Forse per il suo essere selvatica pur cercando di beneficiare della vicinanza dell’uomo (depredandone i pollai o altre scorte), per la sua indomita riservatezza unita ad un aspetto accattivante ed aggraziato, o per il suo scavare la propria tana nella terra, comportamento che le ha valso un ruolo anche come animale psicopompo.

I motivi di questo interesse sono vari, ed hanno le radici nel diretto contatto con la natura da parte delle generazioni del passato. Ma pure la nostra cultura occidentale è ricca di racconti in cui la volpe ha un ruolo, forse meno magico, ma più legato al materialismo ed al tornaconto personale. Di qui la furbizia che le viene imputata. Si pensi a tante favole di Esopo in cui la volpe risolve le situazioni a suo vantaggio o reagisce ai momenti sfavorevoli con indifferenza, e mascherando il suo disappunto di fronte agli altri animali.
Un esempio di comportamento “sociale” che le consente spesso di ottener ciò di cui ha bisogno.

Sognare la volpe va considerato così, un segnale importante, perchè può indicare il bisogno di aprire gli occhi ed essere più attenti a quanto succede intorno, allo scopo di vedere le “volpi” che forse agiscono nell’ombra e fanno il loro interesse a scapito del sognatore.

Ma il significato della volpe nei sogni può collegarsi anche al “proprio” bisogno di potenziare gli aspetti di astuzia, per emergere o difendersi nel proprio ambiente. In questo senso la volpe può essere considerata una vera guida interiore, un totem la cui influenza protettiva non è disgiunta dalla necessità di rimboccarsi le maniche ed agire.

La volpe nei sogni può rappresentare anche aspetti meno luminosi e gradevoli che stanno emergendo: la furbizia che diventa manipolazione, il tornaconto personale che diventa inganno e ruberia, l’impassibilità che diventa insensibilità. E, in alcuni sogni, può indicare una figura femminile “astuta” che concentra in sé le qualità più inquietanti ed ambigue che appartengono all’archetipo del femminile.

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Commenti recenti

Archivi

Categorie