Matrimonio di Gennarino e Teresina

Negli ultimi anni i matrimoni son diventati una fiera delle vanità: centinaia d’invitati, liste nozze, cineoperatori, fiorai, parrucchieri, abiti firmati, pranzo…

Sembra che la preoccupazione maggiore per chi si sposa e per i loro genitori sia il pranzo. Bisogna strafare. Bisogna sfiancare gli invitati a forza di mangiare. Un matrimonio “riesce bene” se tutti tornano a casa spossati.

Guardate invece questo matrimonio; è di qualche anno fa, quando tutto era a misura d’uomo.
Si andava in chiesa, si tornava a casa e si mangiava, come in un giorno di festa. Uniche “stravaganze” la torta, i confetti ed i sospiri di Renato o quelli di Mormanno.

Ed era bello così.

Abbiamo affidato alle cose valori che non hanno. Abbiamo dimenticato che è più calda una carezza che un diadema di brillanti.

La foto di Giovanni Candia si riferisce al matrimonio dei suoi genitori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close