Origine dei nomi: MARIA

Marie Curie

Marie Curie

Maria

(2.500.000  di persone portano questo nome; come 1° o 2° elemento di nomi doppi, anche maschili).

ALTERATI: Marièlla (24.000), Mariétta (6.500) e Mariettina (100), Mariòla (500) e Mariolina (2.700), Mariùccia (26.000) e Mariuccina (50), Mariùzza (100).

ABBREVIATI e IPOCORISTICI ( parola che esprime affetto):

Mari (400); Mary (13.000), Marj; (300), Mèry (2.500), Mèri (550), Meris (400); Marion (600), Mariù (200).

NOMI DOPPI: Maria Teresa o Mariaterèsa (153.000), – Luìsa o Marialuisa (149.000), – Grazia o Mariagrazia (107.000), – Ròsa o Maria-, ròsa e Mariròsa (93.000) – Pia o Mariapia (69.000), – Angela o Mariàngela, – Àngiola o Mariàngiola (51.000), – Antoniétta o Mariantonietta (44.000), – Rosària o Mariarosària (32.000), – Antonia o Mariantònia (24.000), – Cristina o Mariacristina (24.000), – Giovanna o Mariagìovanna (18.000), – Concetta (17.000), -Assunta o Mariassunta (14.000), – Carmèla (13.000), – Rita o Mariarita (13.000), – Stélla o Mariastélla e Maristélla (13.000), – Luigia o Marìaluìgia (12.000), – Maddalena (11.000), – Anna (10.000), – Èlena (5.500), – Elisa e – Lisa, o Marialisa, Marilisa e Marlisa (5.500), – Ida o Marida (3.000), – Bonària (2.500), – Elisabétta (2.500), – Josè o – losè (2.200), – Caténa (2.000), – Lina o Marialina (2.000), – Immacolata (1.500), – Néve o Marianéve e – Nives (1.200), – Bambina (1.100), – Novèlla (900),-Anita o Marianita- Annita (650), – Itria (500), – Luce (500), – Léna o Marialèna (450), – Gavina (400), -Incoronata (400), – Mercedes (400), – Clèofe (300), – Ilva (80), – Gorétta o – Gorétti (75).

Maria è il nome femminile più frequente e diffuso in Italia – 1° assoluto per rango e nettamente distaccato dal 2° Anna -; con gli alterati, gli ipocoristici e i nomi doppi (di cui qui sono stati dati solo i più comuni o rilevanti) denomina circa tre milioni e mezzo di Italiane, ossia il 12% dei residenti di sesso femminile in Italia. È il nome cristiano fondamentale, insorto e affermatosi con il culto di «iperdulia » (superiore cioè per grado a quello di tutti gli altri santi) per  Maria Vergine madre di Dio, culto diffusosi soprattutto dopo il concilio di Efeso del 431 e, in Occidente, dopo il concilio del Laterano del 649 e quindi, nel tardo Medio Evo, per opera di Sant’Anselmo d’Aosta, di Sant’Antonio di Padova, di San Bernardo di Chiaravalle e di San Tommaso d’Aquino.

In parte non rilevante,  nei nomi doppi, è connesso con particolari culti e devozioni, anche locali, della Madonna (Maria Assunta, Bambina, Bonaria, Carmèla, Catena, Concetta, Gavina, Grazia, Immacolata, Incoronata, Itria, Maddalena, Mercedes, Nives, Rosario, Stella; v. questi nomi), o a culti di altre sante (Maria Clèofe, v. Clèofe; Maria Garetta, per Santa Maria Goretti di Corinaldo (AN), uccisa a 12 anni da un bruto, nel 1902, simbolo di purezza; Maria Maddalena, v. Maddalena), e in un caso isolato è un nome laico ideologico, di consenso e devozione per la casa Savoia (Maria Josè o losè, v. Josè).

Maria ha come lontano etimo onomastico l’ebraico Maryam (e più recente Miryam, v. Miriam), adattato in greco come Mariàm o Maria e in latino come Marìa o Mària, che nell’Antico Testamento è il nome della sorella di Mosè e profetessa, Maria di Amram, vissuta in Egitto durante la cattività del popolo ebraico ma poi tornata in Palestina. Il nome, come quello di Mosè e di altri Ebrei nati o vissuti in cattività nell’Egitto dei Faraoni, è di origine egizia, è cioè: un derivato dell’egizio mrj(t) “amato, caro” con il suffisso diminutivo femminile ebraico  -àm.

Maria è spesso un componente di nomi doppi maschili.

Da “Nomi d’Italia” di E. De Felice

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close