La classe di Maradei

Una bella foto di alunni delle elementari con il professore Maradei.

Sono passati alcuni decenni ma i cambiamenti nella nostra vita  privata e sociale sono stati tanti, spesso in peggio. La scuola vive una crisi strutturale. La legge del mercato le ha cambiato organizzazione e fini. Persino il ministero non è più quello della PUBBLICA ISTRUZIONE. Oggi si chiama MIUR. Quell’aggettivo PUBBLICA andava di traverso alle classi dominanti ed ai loro rappresentanti politici, perciò lo rottamarono.

Dice la COSTITUZIONE:

Art. 33

L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento.

La Repubblica detta le norme generali sulla istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi.
Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.

Art. 34

La scuola è aperta a tutti.

L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Ma oggi per i governanti italiani le priorità sono altre.

“Il nostro paese investe solo il 7,9% della spesa pubblica in educazione, un dato inferiore a quello di tutti gli altri stati membri. Al di sotto della media Ue (10,2%) altri 7 paesi oltre all’Italia. Dalla Grecia (8,2%) alla Germania (9,3%), dalla Romania (8,4%) alla Francia (9,6%). I maggiori livelli di spesa si registrano invece a Cipro (15,3%) e nei paesi baltici: Lettonia, Estonia e Lituania, anche questi a quota 15% circa.” (openpolis.it)

2 Replies to “La classe di Maradei”

  1. bloise angelo ha detto:

    ho trovato questo sito per caso,dato che io sono nato a orsomarso ho trovato interessante
    e piacevole;continuare a cercare qualche cosa che ricordi la mia infanzia,e infatti ci sono riuscito.
    quando ho visto questa foto di classe degli alunni del professor Maradei,mi sono detto:forse ci
    sono anche io,e infatti ci sono.prima fila in basso ,penultimo a destra. sono Angiolino Bloise, e
    la mia emozione é grande,un caro ricordo, e un saluto alla memoria di questa storica persona
    del professor Maradei.
    purtroppo, non ricordo nessun nome dei miei ex compagni di classe,ma se qualche compagno
    vuole contattarmi ,puo farlo a queso indirizzo MAIL: angelo.bloise@sfr.fr
    i

  2. Angiolino Bloise ha detto:

    Il mio indirizzo mail é cambiato : angelo-bloise@sfr.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close