LE OSSA DEI 796 PICCOLI “OSPITI” DI UN ORFANOTROFIO CATTOLICO IRLANDESE ERANO GIA’ STATE SCOPERTE NEGLI ANNI ’70, MA …

bam

LE OSSA DEI 796 PICCOLI “OSPITI” DI UN ORFANOTROFIO CATTOLICO IRLANDESE ERANO GIA’ STATE SCOPERTE NEGLI ANNI ’70, MA NESSUNO IMMAGINO’ ALLORA CHE ERANO MORTI DI STENTI E MALATTIE PER OPERA DELLE BRAVE SUORINE CHE LO GESTIVANO.

Una storica: 796 orfani irlandesi sepolti in una fossa comune vicino ad orfanotrofio cattolico

Le fosse settiche di un orfanotrofio convertite per servire come sito di smaltimento dei corpi

by Associated Press
3 giugno 2014

La Chiesa cattolica in Irlanda si trova ad affrontare nuove accuse di negligenza sui bambini dopo che una ricercatrice ha scoperto registrazioni di di 796 bambini che si crede siano stati sepolti in una fossa comune accanto a un ex orfanotrofio per i figli di ragazze madri.

La ricercatrice, Catherine Corless, dice che la sua scoperta dei registri di morte dei bambini nella casa condotta da suore cattoliche in Tuam, Contea di Galway, suggerisce che una ex fossa biologica piena di ossa è il luogo finale di riposo per la maggior parte, se non tutti, dei bambini .

I dirigenti della Chiesa a Galway, Irlanda occidentale, hanno detto che non avevano idea che tanti bambini morti presso l’orfanotrofio fossero stati sepolti lì, e hanno detto che avrebbero sostenuto gli sforzi locali per segnare il punto con una targa che riporta tutti i 796 bambini.

Le registrazioni dei morti nella Contea di Galway hanno dimostrato che i bambini, soprattutto neonati e bambini piccoli, erano morti spesso di malattia o di disagi nell’ orfanotrofio durante i 35 anni in cui operò, dal 1926 al1961. L’edificio, che in precedenza era stato un ospizio per gli adulti senza fissa dimora, è stato abbattuto decenni fa per far posto a nuove case.

Una ispezione del governo nel 1944 aveva registrato prove di malnutrizione tra alcuni dei 271 bambini che vivevano nell’ orfanotrofio di Tuam accanto a 61 ragazze madri. I registri di morte citano malattie, disagi, deformità e nascite premature come cause. Ciò rifletterebbe un’Irlanda che, nella prima metà del 20 ° secolo, ha avuto uno dei peggiori tassi di mortalità infantile in Europa, con la tubercolosi diffusa.

Susan Lohan, direttrice della Adoption Rights Alleance , ha detto ad ‘As It Happens’ della CBC Radio che le morti erano evitabili ed erano state probabilmente causate dal fatto che i bambini non potevano essere allattati al seno.

Lohan ha detto che l’orfanotrofio era noto come “The Home”, ed era stato progettato per incarcerare donne incinte non sposate e i loro bambini che erano ritenuti “un rischio per la pubblica moralità”.

“Credo di aver sempre e solo incontrato un madre che scappò da uno dei loro posti terribili con il suo bambino”, ha detto Lohan, aggiungendo che è accaduto solo verso la fine dell’operazione.

Agli orfani negata la sepoltura cristiana

Anziani locali hanno ricordato che i bambini frequentavano una scuola locale – ma erano separati dagli altri allievi – fino a quando non fossero stati adottati o messi, a circa 7 o 8 anni, nelle scuole industriali gestite dalle chiese, che avevano caratterizzato il lavoro non retribuito e gli abusi. In linea con la dottrina cattolica, a questi bambini fuori dal matrimonio erano negati il battesimo e, se morivano in tali strutture, la sepoltura cristiana.

E ‘ben documentato che in tutta l’Irlanda nella prima metà del 20° secolo, ospizi e orfanotrofi gestiti dalle chiese spesso seppellivano i loro morti in tombe anonime e in terra sconsacrata, riflettendo come le madri non sposate – derise come “donne perdute” nella cultura dell’epoca – in genere erano messe al bando dalla società, come pure le loro famiglie.

Le registrazioni indicano che le fosse settiche dell’ex ospizio diTuam erano state convertite appositamente per servire come sito di smaltimento dei corpi per l’orfanotrofio.

Le ossa scoperte nel 1975

I locali di Tuam scoprirono il deposito di ossa nel 1975 perchè il cemento che copriva il serbatoio interrato si era rotto. Prima della ricerca di Corless quest’anno, credevano che i resti erano per lo più di vittime della carestia nella metà del 19 ° secolo, che aveva decimato la popolazione dell’Irlanda occidentale.

Rispettosi della tomba senza nome in mezzo a loro, i residenti a lungo hanno mantenuto l’erba tagliata e costruito una piccola grotta con una statua della Vergine Maria.

L’Arcivescovo di Tuam Michael Neary ha detto che avrebbe incontrato i leader dell’ordine religioso che gestiva l’orfanotrofio, le Suore di Bon Secours , per organizzare la raccolta di fondi per una targa che elenca i nomi dei 796 e per tenere lì una cerimonia commemorativa.

Corless e altri attivisti di Tuam hanno organizzato un Comitato per il cimitero nella casa per i bambini, che non vuole solo un monumento duraturo per i morti, ma un’indagine finanziata dallo Stato e lo scavo del sito.

Il governo ha rifiutato di commentare. L’Irlanda ha già pubblicato quattro grandi indagini sulla pedofilia e la sua cover-up in parrocchie cattoliche e una rete di scuole industriali per bambini, l’ultima delle quali chiusa nel 1990.

Fonte:

http://www.cbc.ca/news/world/796-irish-orphans-buried-in-mass-grave-near-catholic-orphanage-historian-1.2663895

https://www.facebook.com/IlPopoloCheNonEsiste/posts/526272567478877:0

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close