ALLA CHIAZZETTA

Un’immagine d’altri tempi.

In passato le capre erano risorsa. Molte famiglie ad Orsomarso trovavano in loro sostentamento. In paese c’erano molte stalle. Non c’erano però lagnanze se, soprattutto d’estate coi furori del solleone, si spargevano “odori” che non somigliavano a quelli di Dolce e Gabbana. La ristrettezza contadina metteva assieme tante necessità.

La foto mostra, alla Chiazzetta, Angelo Cicirelli con le sue capre e tre giovani: Dante Oliva, Saverio Regina e Cosimo Russo.

Angelo aveva sposato in seconde nozze Elisabetta Grimone, sorella di mia nonna Carmela. Elisabetta era una donna mite, con una leggera forma di Parkinson. Quando da ragazzo accompagnavo mia madre a farle visita nella casa al Palazzotto, raramente la vedevo sorridere. Coglievo nel suo volto un grumo di sofferenze che si portava appresso in silenzio. Il matrimonio per lei fu esperienza dolorosa. Ancora adesso conservo la sua melanconia. Non so se esiste un Aldilà. Mi piace credere, però, che zia Elisabetta abbia finalmente trovato quella serenità che in vita le fu negata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close