Orsomarso e il suo dialetto: MANNULU

MANNULU, chiavistello.

Mannulu deriva dal greco μανδάλιον, diminutivo di μάνδαλος “chiavistello” (Rohlfs). In molti paesi del reggino lo dicono mandali, con un rapporto ancora più stretto col termine greco.

Le case contadine non avevano serrature di sicurezza. C’era poco da proteggere. La grossa chiave di casa mia, quando si usciva, la conservavamo in un buco a fianco alla porta. Chi passava per la strada vicino la vedeva benissimo. C’era solo un sasso che faceva finta di nasconderla. Non si temevano visite inaspettate, anche perché c’era la solidarietà  del vicinato a vigilare su cose e persone.

Ci sono diverse cosecusedde sul mannulu. Alcune sono birichine, anche se neutralizzate dal “fora malizia”. Io ne riporto una versione “cattolica”.

.

Pi san Pitru biniritto

Nu’ mi curcu si nun ciu  mbicco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close