PISELLI: COME E QUANDO SEMINARE

Il pisello è un legume molto indicato da coltivare nell’orto in quanto semplice da far crescere. Il suo seme di buone dimensioni germina con facilità e resiste anche a temperature sotto zero, fino ai meno dieci, per cui non teme l’inverno.

La pianta di piselli ha pochissimi problemi di malattie e insetti, in più come tutte le leguminose ha anche la funzione di arricchire il suolo di azoto ed è per questo un elemento fondamentale nella rotazione delle colture.

Quando si seminano i piselli

Come per la semina delle fave anche i piselli possono essere messi nel’orto già in autunno. Resistono bene al freddo, la pianta ha una temperatura ottimale di 15°C ma sopporta fino a 5°C.

Ottobre e novembre sono mesi adatti per iniziare questa coltura.

Nelle zone in cui l’inverno è molto rigido invece si propende per una semina primaverile, che generalmente si effettua appena le temperature iniziano ad alzarsi, a partire dalla fine del mese di febbraio e per tutto il mese di marzo.

Tempi per germinare e ciclo colturale

I piselli nascono con ottime percentuali, il loro tempo di germinazione è di circa 10 giorni per vedere la piantina emergere, mentre il ciclo colturale è molto variabile in relazione alla varietà (i piselli mezza rama e nani sono più rapidi di quelli rampicanti) e al periodo di semina (la semina autunnale prevede un tempo in campo leggermente più lungo).

Comunque il ciclo colturale di questo legume è di circa 80/120 giorni.

In che luna si seminano i piselli

Il pisello è un ortaggio da seme: si coltiva per ottenere i baccelli che contengono i  ben noti semi rotondi di colore verde. Volendo seminare seguendo la giusta fase lunare bisogna mettere nel terreno i piselli in luna crescente perché è il momento giusto per gli ortaggi da seme e da frutto.

La tradizione contadina assegna alla fase crescente un influsso positivo sulla parte aerea delle piante, quindi allo sviluppo di fusto e foglie, ma soprattutto sulla sua capacità di fiorire e fruttificare. Come molti di voi già sapranno l’azione della luna sull’agricoltura non è provata scientificamente, per questo i coltivatori si dividono tra chi crede all’utilità di seguire la fase lunare e chi è scettico. Fosse anche per scaramanzia non costa nulla seminare i piselli in luna crescente, per vedere quando è potete consultare il lunario.

Come si effettua la semina

I legumi sono piante che germinano molto facilmente in campo, non conviene quindi mettere i semi di pisello in vaschette da semenzaio, si procede direttamente nell’orto. Possiamo anche decidere di seminare in vaso, se vogliamo far crescere piselli sul balcone.

La semina come operazione è semplicissima: si mette il pisello in terra a circa 3 cm di profondità e poi si bagna il terreno irrigando.

Sesto di impianto

Solitamente il pisello si semina per fila, conviene quindi tracciare dei solchi in cui si metteranno i semini. Il solco come già detto deve essere profondo circa 3 o 4 centimetri.

Ogni piantina deve stare a circa 20 centimetri dalle altre, quindi è utile tenere queste distanze nella semina. Tra le file bisogna lasciare 60/70 centimetri per le varietà a crescita determinata.

I piselli rampicanti invece necessitano sostegni e si sviluppano maggiormente in altezza, per cui richiedono un po’ più di spazio: si tengono 70/80 centimetri tra una fila e l’altra.

Seminare piselli con i bambini

I piselli sono una specie semplice da far germinare, il seme di buona dimensione permette di osservare bene lo spuntare del germoglio. Per questo può essere una bella occasione didattica seminare piselli insieme ai bimbi.

Se prendiamo dalla dispensa una confezione di piselli secchi possiamo collegare il tema agricoltura al cibo che portiamo in tavola, in modo concreto si tocca con mano la provenienza dei legumi. Naturalmente non possiamo seminare piselli congelati e neppure in scatola.

Preparazione del terreno

I piselli non chiedono molto al terreno, ma è importante una buona vangatura per garantire che il suolo sia ben drenante. Prima di effettuare la semina in campo conviene quindi vangare il suolo fino a 35/40 centimetri di profondità.

Dopo aver vangato si zappettano i primi 10/15 centimetri superficiali, rompendo le zolle, in questa fase di lavorazione si può incorporare un poco di compost o letame maturo alla terra, la sostanza organica è un utile ammendante.

Il rastrello infine completa la preparazione del terreno livellando il letto di semina, su cui verranno tracciati i solchi.

Di MATTEO CEREDA

FONTE: https://www.ortodacoltivare.it/coltivare/semina/pisello.html#:~:text=semina%20dei%20piselli-,Quando%20si%20seminano%20i%20piselli,adatti%20per%20iniziare%20questa%20coltura.

FOTO: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close